Ricambi e riparazione stampanti 3D

Riparazione stampanti 3d, pezzi di ricambio per stampanti 3d

Le stampanti 3D hanno problemi e guasti come qualsiasi altra attrezzatura, quindi dovresti sapere come eseguire una corretta manutenzione per ritardare la comparsa dei problemi, oltre a conoscere il possibile soluzioni a guasti e ricambi per stampanti 3D che hai a disposizione per sostituire l'elemento danneggiato quando necessario. Tutto ciò che imparerai con questa guida definitiva.

*ANNUNCIO IMPORTANTE: Ci sono molti tipi di stampanti 3D, quindi potrebbero esserci lievi differenze tra loro durante la diagnosi e la riparazione. Inoltre, alcune stampanti possono essere alquanto complesse, come quelle industriali. Pertanto, quando non sai come agire, è meglio fare riferimento al manuale del tuo specifico modello di attrezzatura o al servizio tecnico della tua marca di stampante. Questa guida è particolarmente rivolta alle stampanti domestiche.

I migliori ricambi per stampanti 3D

Eccone alcuni consigli sui pezzi di ricambio per stampanti 3D per guidarti, anche se non tutti sono compatibili con qualsiasi modello di stampante 3D:

Staffe / Piastra di trasporto

Cama

Foglio PEI per migliorare l'adesione e la rimozione dei pezzi

Livellamento

stampa piastra base

Pasta termica

Estrusore o hotend

ugelli

Tubo in PTFE

connettore pneumatico

Alimentazione per stampante 3D

Il motore

Cinghia dentata

Pulegge

cuscinetto o cuscinetto

Dissipatore di calore

Ventilador

Foglio FEP

Lubricante

termistore

Schermo a cristalli liquidi

Lampada per esposizione ai raggi UV

Serbatoio resina

Accessori e strumenti aggiuntivi

Kit taglierina ugello intasamento

suggerimenti per pasticci nell'ugello di estrusione, eliminando ostacoli o possibili grumi di filamento solidificato che potrebbero bloccarne l'uscita.

Kit attrezzi per estrazione e pulizia

Set di strumenti che ti aiuteranno con i compiti di pulizia, rimozione di parti e riparazione della tua stampante 3D.

Kit di imbuti e filtri per resina

Kit di imbuti e filtri per versare la resina e rimuovere le particelle solide. Ti aiuteranno sia a metterlo nei depositi della stampante che a restituirlo alla barca se vuoi tenerlo.

Stoccaggio del filamento asciutto e sicuro

Puoi trovare sacchetti sottovuoto per conservare i filamenti senza umidità o polvere quando hai più bobine e non li userai per molto tempo. Nel caso della resina, il modo migliore per conservarla è nella propria pentola.

Inoltre, l'umidità può influenzare i filamenti Stampa 3D. Per questo vengono vendute scatole di asciugatura che ripristineranno la buona "salute" dei tuoi filamenti, risparmiando così un filamento bagnato.

Manutenzione di stampanti 3D

Prevenire è sempre meglio che riparare. Ecco perché è così importante eseguire una buona manutenzione delle apparecchiature di stampa 3D. Con un'adeguata manutenzione si potrebbe ritardare la rottura delle parti ed il loro deterioramento, oltre a prevenire alcuni problemi. In breve, lo sforzo per mantenere una stampante 3D si tradurrà in una maggiore produttività e risparmi finanziari a lungo termine.

* IMPORTANTENota: leggere sempre il manuale fornito con la stampante 3D per una corretta gestione e manutenzione. Se non hai questo manuale, scarica la versione PDF sul sito ufficiale del produttore del tuo modello. Dovresti eseguire la maggior parte delle attività con la stampante 3D spenta e scollegata per evitare la folgorazione e nei casi in cui ciò non è possibile, come quando l'estrusore deve essere riscaldato, fai molta attenzione a non scottarti.

Livellamento o Taratura del letto

Tieni il letto comodo è una priorità. Dovrebbe essere fatto periodicamente. Alcune stampanti 3D includono il livellamento automatico o semiautomatico (dal menu di controllo della stampante stessa), quindi eviterai di farlo manualmente. Ma nei casi in cui non è incluso, dovrai calibrarlo manualmente per evitare colature, prime mani irregolari o scarsa adesione.

È importante che prima di livellare ci si assicuri che la superficie del letto sia molto pulita e ogni volta che puoi è meglio fare il livellamento a caldo. In questo modo sarà alla temperatura di stampa ed eviterai che venga disallineato dall'espansione dei materiali. Anche se, in generale, non noterai molta differenza tra la calibrazione a freddo e quella a caldo.

Per livellamento manuale È necessario utilizzare le ruote o le viti di regolazione che le stampanti di solito hanno sulla base. È solo necessario spostarli da un lato o dall'altro per alzare o abbassare gli angoli e lasciarli in piano. Nota che dovresti fare riferimento a 5 punti, i quattro angoli e il centro. E se, ad esempio, gli strati sono 0.2 mm, la distanza tra l'ugello dell'estrusore e il letto in tutti i punti dovrebbe essere compresa tra 0.1 e 0.2 mm.

Alcuni utenti usano un trucco per il livellamento, ed è mettere la stampante per stampare un oggetto e abbassare la velocità al massimo durante la stampa del primo strato. E durante il processo, controllano gli spessori irregolari dello strato e livellano manualmente il letto fino a quando non è a livello.

Ricordati di livellare il letto almeno una volta dopo un aggiornamento hardware, al primo avviamento, quando si utilizzano materiali ad alto ritiro come nylon o policarbonato, o quando si installano lastre PEI.

Calibrazione dell'asse

Questo può essere fatto anche utilizzando alcune funzioni della stampante stessa più facilmente o manualmente. A volte una cattiva calibrazione non è solo una questione di impostazioni, ma di Assi XYZ con problemi o usura, quindi sarà necessario sostituirli. Per verificare la calibrazione, è possibile scarica un cubo di calibrazione e stampalo per vedere i risultati.

Mantenere una buona adesione

La primo strato influiscono sul resto della parte da stampare. Inoltre, se non c'è una buona adesione, possono staccarsi o essere spostati durante la stampa, portando a deformazioni (soprattutto in materiali come l'ABS). Pertanto, la superficie deve essere il più pulita possibile:

  • Elimina polvere, oli organici dalla nostra pelle quando tocchiamo il letto e sporco accumulato con un panno in microfibra o cotone. Puoi usare alcol per la pulizia come l'IPA per i letti di vetro.
  • Se usi adesivi o nastri Per migliorare l'adesione del letto, potrebbero esserci dei residui di colla che dovresti raschiare e lavare con acqua e sapone in un lavandino (rimuovendo il letto dalla stampante 3D). Inoltre, dovresti sostituire l'adesivo se ci sono difetti che potrebbero influenzare il primo strato.

Regolazione della tensione della cinghia di distribuzione

Molte stampanti 3D domestiche utilizzano cinghie di distribuzione su almeno 2 assi. Queste cinghie sono leggere e consentono un movimento efficiente. Tuttavia, affinché questo movimento sia ottimale hanno bisogno di stringere di tanto in tanto per evitare problemi:

  • sciolto: Quando è troppo largo può deteriorarsi e usurare i denti, inoltre non risponderà così rapidamente a improvvisi cambiamenti di velocità e direzione, che influiscono sulla qualità del pezzo.
  • Alta tensione: Ne causerà la rottura (sebbene molti siano in gomma e rinforzati con fibra di vetro o acciaio) o forzerà altre parti, come cuscinetti o pulegge, oltre a forzare maggiormente i motori. E questo può anche portare a difetti dello strato, dimensioni imprecise, ecc.

Per tensionarli correttamente, segui il manuale del tuo modello particolare. Di solito hanno un tendicinghia integrato che è molto facile da usare. devi solo stringere una vite per fare questo, avendone uno su ogni cinturino che hai.

oliato

È molto importante che non utilizzare prodotti come 3 in 1, tipo WD-40 e simili, poiché non solo questo non lubrifica correttamente la stampante, ma potrebbe anche rimuovere qualsiasi residuo di lubrificante.

Ci molti tipi diversi di grassi e lubrificanti, assicurati che sia quella consigliata dal produttore della tua stampante 3D, poiché potrebbero essercene alcune migliori di altre. Alcuni dei più diffusi tendono ad utilizzare grassi al litio bianchi, lubrificanti secchi come alcuni a base di silicone o teflon, ecc.

Il processo di lubrificazione o ingrassaggio dovrebbe essere applicare alle parti mobili che ne hanno bisogno, evitando così il surriscaldamento dei motori dovuto ad attrito, imperfezioni della superficie della stampa o rumore:

  • Aste con cuscinetti o cuscinetti lineari
  • rotaie o rotaie
  • sbandate del camion
  • Viti dell'asse Z

Se hai passato molto tempo senza lubrificare i suoi componenti, è probabile che dovrai sostituire alcune parti perché non saranno in perfette condizioni.

Pulizia dell'ugello

È una delle parti più importanti e, nonostante ciò, viene spesso trascurata fino a intasarsi. Anche l'ugello dell'estrusore deve esserlo pulire prima di iniziare a stampare. Ciò eliminerà i resti di filamento solido che sono rimasti bloccati e che potrebbero influire sulla stampa futura. Per questo è possibile utilizzare un kit di pulizia degli ugelli o filamento di pulizia.

Fai attenzione quando usi spazzole metalliche e altri utensili, poiché toccare alcune parti alimentate della stampante 3D può cortocircuitare e danneggiare la scheda madre.

Un po 'di raccomandazioni sono:

  • Potresti averlo notato anche tu alcune stampanti 3D a filamento “sbavano” un po' prima di iniziare a stampare. Cioè, fanno cadere un filo di filamento fuso che dovresti rimuovere dalla piattaforma prima che si attacchi e possa troncare il primo strato della parte da stampare.
  • Le macchie di stucco esterne sono anche importanti. Non è un problema estetico, è per evitare che la bocchetta si deteriori o che la stanza inizi a puzzare di plastica bruciata. Per una corretta pulizia, riscaldare l'estrusore e poi spazzolare con una spazzola di setole del kit di pulizia. Puoi anche usare l'aiuto di una pinzetta o di un panno spesso, facendo attenzione a non scottarti.
  • Pulisci anche il blocco riscaldatore.
  • Se sospetti che ci sia un ostacolo, dovresti eseguire l'estrazione a freddo, se puoi. In caso contrario, puoi utilizzare un filamento ad alta temperatura come ABS o PETG per provare a sbloccare o i filamenti di pulizia specifici che esistono sul mercato. Per evitare questi problemi di inceppamento, ricordarsi sempre di impostare la temperatura di fusione corretta per il materiale utilizzato.

Grazie a questa manutenzione potrai evitare gocciolamenti del filamento, granulometrie superficiali nelle parti stampate, ostruzioni, suppurazioni e anche problematica come sottoestrusione o sovraestrusione.

Manutenzione del filamento

Anche il filamento deve essere ben tenuto, o meglio, deve esserlo ben conservato. Umidità e polvere sono due dei fattori che influiscono maggiormente sul filamento. Una cattiva conservazione del filamento può portare all'ostruzione dell'ugello, alla suppurazione, all'aumento dell'attrito nei tubi attraverso i quali viaggia il filamento e alla distruzione a causa dell'umidità.

Per fare ciò, puoi utilizzare le scatole di asciugatura e i sacchetti sottovuoto sopra menzionati, nonché l'uso di cabine con filtri dell'aria per la tua stampante 3D.

Sostituzione dell'ugello

Di tanto in tanto è necessario sostituire l'ugello di estrusione della tua stampante 3D. Un problema che quelli in resina non hanno, anche se questi altri hanno altri inconvenienti come cambiare le sorgenti luminose. A volte verificare che lo stucco debba essere sostituito è semplice come osservarne l'aspetto, poiché avrà perso il colore originale e presenterà macchie o deterioramento della superficie.

Dipenderà dall'uso, anche se se l'uso è frequente, si consiglia di cambiarlo ogni 3 o 6 mesi. Quando viene utilizzato solo PLA, la durata di queste parti è generalmente molto più lunga.

Ricorda che puoi trovare due tipi di ugelli:

  • ottone: Sono molto economici e vanno bene per filamenti non abrasivi, come PLA e ABS.
  • acciaio rinforzato: è l'opzione migliore per altri composti più abrasivi, ritardando la necessità di cambiare l'ugello.

Sostituire questo ugello è così semplice come svitare quello esistente e avvitare quello nuovo sulla testa di estrusione. Ovviamente devono essere compatibili.

pulizia del letto

È sempre una buona idea pulire il piano di stampa con un panno di cotone dopo aver terminato ogni stampa. Sarà sufficiente passare il panno, anche se potrebbero esserci casi in cui possono rimanere macchie o segni. In tal caso, puoi utilizzare una spugnetta o una spugna e utilizzare un po' di acqua e sapone, rimuovendo il letto per non bagnare la stampante 3D. Prima di rimettere a posto il letto, assicurati che sia asciutto.

Pulizia esterna (generale)

Se si intende pulire le parti esterne della stampante, utilizzare a panno in microfibra o cotone senza pelucchi. È possibile utilizzare un prodotto per la pulizia per questo, ma assicurarsi che se si tratta di superfici in policarbonato o acrilico, come le copertine delle stampanti di tipo SLA, LCD e DLP, non utilizzare prodotti con alcol o ammoniaca, poiché danneggerebbero il superfici.

Questo tipo di pulizia importante per evitare che lo sporco si accumuli sui binari o su altre parti e provochi surriscaldamenti, movimenti imprecisi, malformazioni dei pezzi, vibrazioni e strani rumori durante la stampa.

pulizia interna

Pulisci ciò che non si vede È anche importante per una buona manutenzione. Alcuni componenti nascosti, come schede elettroniche, ventole e dissipatori, porte, ecc., possono accumulare grandi quantità di polvere e sporco, causando problemi comuni come:

  • Scarso raffreddamento dovuto al fatto che le ventole non girano bene a causa della sporcizia sull'albero o sui cuscinetti. E anche se il lavandino è intasato.
  • Cluster che possono creare problemi di cortocircuito nei sistemi elettronici. Può anche accumulare umidità da materiali organici nello sporco e danneggiare la scheda elettronica.
  • Accumulo su ingranaggi e motori che impedisce un funzionamento regolare.

a evitatelo, è semplice come usare un pennellino, un pennello o una spazzola e pulire la superficie di questi componenti. Puoi anche usare un piccolo aspirapolvere e persino uno spray CO2 per pulire le aree più inaccessibili.

pulire la resina

In caso di macchie di resina o segni di resina, non è possibile rimuovere l'acqua o qualsiasi detergente per la casa. Per pulire puoi usare a panno in microfibra o cotone per pulire il piatto. E se è una macchia persistente, usa dell'alcool isopropilico per bagnare il panno.

Aggiorna il firmware della stampante 3D

E, ultimo ma non meno importante, dovresti anche tu verifica che il firmware della tua stampante 3D sia aggiornato. Se non hai l'ultima versione, dovresti aggiornare questa. Molti produttori di stampanti popolari in genere rilasciano versioni ogni 6 mesi circa.

Questi aggiornamenti possono portare alcuni miglioramenti come:

  • Correzioni di bug rispetto alle versioni precedenti
  • Migliori prestazioni
  • Più funzionalità
  • Patch di sicurezza

Per aggiornare il firmware della tua stampante 3D, avrai bisogno:

  • Un PC da cui scaricare e installare l'aggiornamento del firmware.
  • Scarica e installa Arduino IDE, nel caso in cui la tua stampante 3D sia basata su una scheda Arduino.
  • Cavo USB per collegare la stampante e il PC.
  • Tieni a portata di mano le informazioni tecniche della tua stampante 3D (mm di stepper ed estrusori XYZ, corsa massima dell'asse, velocità di avanzamento, accelerazione massima, ecc.).
  • Il file scaricato con la nuova versione del firmware. Dipenderà dalla marca e dal modello di stampante. Dovresti cercare quello giusto, ma scaricalo sempre da siti ufficiali, non da siti di terze parti.

Qui ce ne sono alcuni link di interesse per diversi software da aggiornare e firmware:

Guida alla diagnosi e alla riparazione dei problemi comuni della stampante 3D

Riparazione stampante 3D

Sebbene venga eseguita una perfetta manutenzione, prima o poi i sistemi si guastano o si rompono ed è allora che dovresti sapere come diagnosticare i problemi e come riparare la tua stampante 3D. Allo stesso modo, è necessario tenere presente che uno SLA non è la stessa cosa di un DLP o di altri tipi di tecnologie. Ognuno ha i suoi problemi. Qui vengono trattati i problemi più frequenti, molti dei quali di stampanti a filamento o resina per uso domestico, che sono i più diffusi.

*NOTA: Dovresti procedere con una riparazione solo se sai davvero cosa stai facendo. Prendi in considerazione i termini di garanzia della tua attrezzatura, poiché se la manometti potresti perdere detta garanzia. Ricordarsi di spegnere e scollegare sempre la stampante per evitare scosse elettriche e assicurarsi che sia fredda per evitare ustioni. Naturalmente, se avete intenzione di maneggiare resine, vi consigliamo di indossare occhiali protettivi, una maschera per eventuali vapori e guanti in lattice.

Perché la mia stampante 3D non stampa?

Questo problema è uno dei più cause possibili ha, dal momento che può essere quasi tutto. Si prega di controllare quanto segue:

  1. Verificare che la stampante sia installata e collegata correttamente.
  2. Verificare che l'alimentazione alla stampante sia corretta e che sia accesa.
  3. Hai il filamento? Una delle cause più assurde è solitamente la mancanza di filamento. Ricarica un nuovo filamento e riprova.
  4. Se è presente del filamento, prova a spingere manualmente il filamento. A volte potrebbe esserci un'area problematica del tubo che non attraversa bene e quella forza sarà sufficiente per passare quell'area.
  5. Controllare anche se il motore di alimentazione del filamento sta girando e l'ingranaggio di spinta sta girando.
  6. Guarda lo schermo della stampante per vedere se ci sono informazioni utili o codice di errore per vedere cosa significa.

L'ugello è a una distanza inappropriata dal letto

Sia il l'ugello è troppo vicino al letto per non far uscire la plastica estrusa, come se l'ugello fosse troppo lontano e stampasse letteralmente nell'aria, è un problema di calibrazione del letto. Puoi vedere la sezione di manutenzione sul livellamento per risolverlo.

Filamento morsicato o sezioni mancanti

Le stampanti più economiche usano spesso a ingranaggio dentato per spingere il filamento avanti e indietro, ma questi ingranaggi potrebbero danneggiare il filamento mentre vanno e persino tagliarlo. Quindi:

  • Assicurati di controllare l'ingranaggio per il morso corretto, o assicurati che l'ingranaggio non si sia rotto o rotto.
  • Sistema di guida del filamento con problemi. Dai un'occhiata:
    • Estrusore diretto - La puleggia del motore potrebbe non funzionare correttamente e deve essere sostituita oppure i denti dell'ingranaggio potrebbero essere usurati e devono essere sostituiti. Può anche darsi che la camma non stia esercitando una pressione sufficiente.
    • Bowden: ciò può essere dovuto al fatto che le viti che stringono il filamento sono troppo allentate o il cuscinetto che spinge il filamento non ruota in modo fluido. Serrare i bulloni o sostituire il cuscinetto.
  • Temperatura di estrusione inadeguata per il materiale utilizzato.
  • Velocità di estrusione troppo alta, provare a ridurla.
  • Utilizzare un ugello di diametro inferiore rispetto a quello configurato nelle impostazioni di stampa.

La stampante lascia la parte stampata al centro

Quando si stampa una parte e la stampante 3D si interrompe a metà stampa, senza finire il pezzo, può essere dovuto a:

  • Il filamento è esaurito.
  • Si è verificata un'interruzione di corrente durante il processo di stampa.
  • Tubo in PTFE danneggiato che dovrà essere sostituito.
  • Filamento morso (vedi sezione dedicata a questo problema).
  • Surriscaldamento del motore. Alcune stampanti dispongono di sistemi che interrompono il processo per evitare ulteriori danni.
  • Bassa pressione nell'estrusore. Prova a spremere il filamento contro il motore, o che la camma stia esercitando la pressione corretta.

I piccoli dettagli non vengono stampati

La parte stampa bene, ma mancano i piccoli dettagli, non sono stampati. Questo problema può essere causato da:

  • Diametro ugello troppo grande. Usane uno con un diametro più piccolo. Si noti che la risoluzione è solitamente l'80% al massimo del diametro dell'ugello.
  • Assicurati che il software sia impostato correttamente per il diametro dell'ugello che stai utilizzando. Potrebbe esserci una mancata corrispondenza. Potresti anche impostare un ugello leggermente più basso di quello che hai installato per "ingannare" la stampante.
  • Ridisegna il pezzo.

Scarsa adesione del pezzo

Quando l' pezzo non si attacca al letto, la temperatura del letto potrebbe non essere corretta oppure il materiale della superficie del letto o il materiale utilizzato per la stampa potrebbero non essere corretti. Altre possibili cause sono:

  • Ugello troppo lontano dal letto. Regola l'altezza.
  • Stampa del primo strato troppo veloce. Rallentare.
  • Se hai la ventilazione a strati, potrebbe raffreddare il primo strato troppo rapidamente e causare questo problema.
  • La temperatura del letto non è adeguata, impostare la temperatura corretta per il materiale che si sta utilizzando.
  • Stai stampando con un materiale che necessita di un letto riscaldato e non hai una base riscaldata. (puoi installarne uno esterno)
  • Mancanza di Brim, quelle alette che si creano quando la superficie della figura stampata è troppo piccola. Queste pinne migliorano la presa. Puoi anche realizzare una zattera o una base stampata sotto il pezzo.

Buchi non riempiti nell'ultimo strato

Quando vedi vuoti vuoti, come livelli non completamente riempiti, ma interessa solo l'ultimo livello, quindi:

  • Può essere dovuto alla sottoestrusione (vedi sotto).
  • A causa della mancanza di strati nella finitura. Dovrai utilizzare più livelli nel tuo design.
  • Impostazione riempimento basso (%). A volte vengono utilizzate impostazioni basse per risparmiare filamento, ma causa questo problema.
  • Verifica di non aver utilizzato un motivo a nido d'ape per il modello.

Vuoti non riempiti negli strati o parti sottili della parte

Quando plastica mancante sulle pareti o parti sottili della tua stanza, è probabilmente a causa di:

  • Impostazioni di riempimento degli spazi non regolate male. Aumenta il valore di riempimento per migliorare la finitura.
  • Larghezza del perimetro troppo piccola. Aumenta l'altezza dei perimetri nelle impostazioni della stampante. Un valore adatto per la maggior parte dei laminatori è di solito mettere la stessa misura del diametro dell'ugello, ad esempio, se hai un 1.75 mm, metti 1.75.

Motore estrusore surriscaldato

Questo motore lavora molto duramente durante la stampa, spingendo costantemente il filamento avanti e indietro. Questo lo rende caldo, e a volte può diventare troppo caldo, soprattutto quando l'elettronica non dispone di sistemi per prevenire questo tipo di problema.

un po ' conducenti di motori di solito hanno un sistema di interruzione termica per interrompere l'alimentazione se la temperatura è troppo alta. Ciò farà ruotare i motori degli assi X e Y e spostare l'ugello o la testa dell'estrusore, ma il motore dell'estrusore non si muoverà affatto, quindi non stamperà nulla.

Controlla il refrigerazione e la ventola in questa parte, e lasciare che il motore si raffreddi per alcuni istanti. Alcune stampanti dispongono di sistemi automatici che spengono la stampante per lasciarla raffreddare e prevenire ulteriori danni.

Deformazione o deformazione: cause e soluzioni

Questo problema è facilmente individuabile, poiché è quando la figura tende a deformarsi e avere angoli curvi o deformi dopo la stampa. Questo problema è solitamente dovuto a differenze di temperatura durante il processo di produzione causate da un'impostazione errata della temperatura o dal sistema di riscaldamento.

Di solito accade più frequentemente in ABS, anche se può essere corretto utilizzando ABS+. Se hai intenzione di utilizzare l'ABS convenzionale, dovresti considerare l'utilizzo di un fissativo come 3DLac e anche creare Brim attorno al pezzo, quel tipo di ali di supporto che verranno successivamente rimosse.

Controlla anche che non ci sia correnti fredde nella stanza, in quanto ciò può causare una più rapida solidificazione del filamento e la ritrazione del materiale dal letto.

Riparazione della stampante 3D con infilature o sfilacciature

El sfilacciamento o quei fili fastidiosi I fili di filamento che si attaccano a una figura sono un altro problema comune. Di solito è dovuto a scarse regolazioni dell'accordatura, temperatura, retrazione inadeguata o tipo di filamento. Se hai mai usato una pistola per colla a caldo, avrai sicuramente notato che questi fili tendono ad essere frequenti e qualcosa di simile accade nelle stampanti 3D.

a risolvi questo problema, verificare che lo svincolo sia attivo, che la distanza di svincolo sia corretta e che anche la velocità di svincolo sia corretta. Con materiali come ABS e PLA, una velocità di retrazione di 40-60 mm/s e distanze di 0.5-1 mm per l'estrusione diretta è generalmente buona. Nel caso di estrusori tipo Bowden, allora dovrebbe essere abbassato a velocità di 30-50 mm/s e distanze di 2 mm. Non esiste una regola esatta, quindi dovrai provare fino a quando non lo avrai fatto bene.

Controllalo velocità e temperatura di fusione sono adatto al materiale che stai usando e che i filamenti non siano bagnati. Anche questo può causare tali problemi, soprattutto quando la temperatura è troppo alta.

D'altra parte, può anche essere dovuto a movimenti della testa troppo grande. Alcune stampanti hanno caratteristiche come Evitare di attraversare i perimetri per evitare di attraversare spazi aperti e lasciare questi thread, che è anche un'opzione se abilitata.

L'ugello è ostruito

Le gli ugelli tendono a intasarsi, ed è uno dei problemi più irritanti e frequenti nelle stampanti 3D di tipo FDM. Di solito viene rilevato da uno strano suono nella testa di estrusione e improvvisamente il filamento smette di uscire dall'ugello.

Le possibili cause e soluzioni sono:

  • Qualità del filamento scadente, quindi dovresti provare un altro filamento di qualità migliore.
  • Temperatura di estrusione errata. Verificare che il termistore dell'hotend sia in posizione e che la temperatura impostata sia corretta.
  • Segmento di filamento difettoso. Estrarre il filamento, tagliare circa 20-30 cm per rimuovere la parte problematica e ricaricare. Sarebbe anche una buona idea far passare un ago o una punta perforante per pulire l'ugello.
  • Se si lavora in ambienti con molta polvere, come un capannone industriale, un'officina, ecc., è opportuno utilizzare un Oiler, ovvero una spugna con poco olio per pulire il filamento prima che raggiunga l'estrusore.

Spostamento del livello o spostamento del livello

Di solito è dovuto a spostamento in uno degli strati sull'asse X o Y. Possibili cause e soluzioni per questo problema sono:

  • L'hotend si sta muovendo troppo velocemente e il motore non ha passaggi. Abbassa la velocità.
  • Parametri di accelerazione errati. Se hai manomesso i valori di accelerazione del firmware, potresti aver inserito quelli sbagliati. Risolvere questo problema può essere un po' più complicato e dovresti verificare con il tuo fornitore di apparecchiature.
  • Problema meccanico o elettronico, come problemi nella tensione delle cinghie dentate, o problemi nei driver di controllo della motori passo-passo. Se hai recentemente sostituito i driver e da allora lo scorrimento è iniziato, potresti non aver scelto il mA corretto.

macchie

Quando vedi macchie o sbavature di plastica sulla superficie di un oggetto, come se piccole porzioni fossero attaccate al pezzo, può essere dovuto a due cause:

  • Eccessiva temperatura di estrusione che provoca sbavature o gocciolamenti sul pezzo e lascia questi eccessi. Impostare la temperatura appropriata per il materiale utilizzato.
  • Impostazione errata della retrazione del filamento.

Eccesso di plastica sotto forma di goccia

Quando vedi che il pezzo ne ha un po' eccessi di plastica in superficie e questi eccessi sono sotto forma di gocce (le macchie hanno forme più caotiche), dovrai controllare gli elementi dell'estrusore o dell'hotend, poiché molto probabilmente sono allentati:

  • Ugello poco filettato (alcuni ugelli in alluminio o ottone non accetteranno un serraggio eccessivo o uno spelatura a causa del materiale morbido).
  • Asta non serrata correttamente.

cicatrici in superficie

Probabilmente vedrai alcuni segni come graffi o scanalature sulla superficie dell'oggetto. In questo caso, è probabile che l'ugello o l'ugello stiano sfregando a causa di:

  • Homming Z regolato male e l'ugello è troppo vicino.
  • Sovraestrusione (vedi sezioni seguenti).

sotto estrusione

Quando l'estrusione è al di sotto del normale, non estrude abbastanza filamento, si genera un problema nei pezzi, senza riempire bene i perimetri o escono con spazi tra strati e imperfezioni. Le ragioni di questo problema e la soluzione sono:

  • Diametro del filamento errato. Assicurati di utilizzare il filamento corretto per la tua stampante (1.75 mm, 2.85 mm, 3 mm,...).
  • Aumenta il parametro del moltiplicatore dell'estrusore (moltiplicatore di estrazione). Questo riesce a variare la quantità di materiale estruso. Ad esempio, se passi dal valore 1 a 1.05, estruderai il 5% in più. Per PLA si consiglia un 0.9, per ABS un 1.0.

sovraestrusione

Un eccessiva estrusione produce troppo filamento, causando problemi anche allo strato e generando scarsi risultati in generale. Molto probabilmente vedrai che la parte superiore del pezzo ha plastica extra. Le cause possono essere le stesse della sottoestrusione, ma per valori dei parametri all'estremo opposto (vedere la sezione precedente e regolare i parametri al contrario, cioè abbassare il valore invece di aumentarlo).

Adescamento dell'ugello

Alcuni estrusori hanno problemi con perdite di plastica quando vengono mantenuti ad alta temperatura, poiché la plastica fusa che rimane all'interno dei condotti e dell'ugello tende a fuoriuscire. Ciò richiederebbe un declassamento o un adescamento dell'ugello per evitare che quell'eccesso danneggi la stampa. Una soluzione semplice è pulire bene l'ugello prima di stampare per rimuovere eventuali detriti che potrebbero essere rimasti all'interno.

Ci sono alcune stampanti che hanno programmi o funzioni specifico per esso. Altri scelgono di provare a stampare un cerchio attorno alla parte per sbarazzarsi di tutta quella plastica.

Ondulazioni

Se vedi che il pezzo ha increspature ai lati, e che si ripetono per tutta la struttura dell'oggetto, allora potrebbe essere dovuto ad allentamento o movimento lineare non rettilineo sull'asse Z. Puoi controllare lo stato di detti assi o aste, verificare che siano dritti, che sono concentrici ai motori, che i dadi e i bulloni siano ben fissati.

Surriscaldamento nelle parti stampate

Quando la parte stampata ha dettagli che sono si surriscaldano troppo e la plastica si scioglie e si deforma, allora potrebbe essere dovuto a:

  • Raffreddamento dello strato insufficiente. Aggiorna il raffreddamento o aggiungi un sistema di raffreddamento separato.
  • Temperatura troppo alta. Impostare la temperatura di estrusione corretta per il materiale che si sta utilizzando.
  • Stampa troppo velocemente. Ridurre la velocità di stampa.
  • Se nessuno dei precedenti ha funzionato, puoi provare a stampare più pezzi contemporaneamente. Ciò consentirà più tempo per raffreddare gli strati.

Delaminazione in resinatura

La delaminazione quando si verifica in una stampante 3D in resina, è dovuto a cause diverse dalla delaminazione nelle stampanti a filamento. Questo tipo di problema fa sì che gli strati polimerizzati si separino l'uno dall'altro o che la resina solidificata rimanga fluttuante nel serbatoio della resina. Per quanto riguarda le cause più frequenti:

  • Problemi con l'orientamento o l'organizzazione del modello o problemi con i supporti.
  • La stampa è stata sospesa per più di un'ora.
  • Vecchio serbatoio resina da sostituire.
  • La piattaforma di costruzione è allentata.
  • Le superfici di polimerizzazione ottica si sono contaminate e devono essere pulite o sostituite.

Stampa sottovuoto in stampante a resina

Quando vedi buchi vuoti In alcune parti di stampa convesse rivolte verso il basso, potrebbe essere dovuto a un effetto ventosa, che intrappola l'aria durante la stampa e fa sì che il foro non venga riempito di resina. Inoltre, può lasciare tracce di resina solidificata nel serbatoio, quindi sarebbe consigliabile filtrare la resina.

a correggere questo problema:

  • Assenza di fori di drenaggio nei modelli 3D di parti cave o convesse. Praticare dei fori nel design 3D in modo che ci sia drenaggio durante la stampa.
  • Problemi di orientamento del modello. Cerca di evitare che il foro venga sommerso evitando di riempirlo di aria.

tratto non sviluppato

È un altro problema alquanto strano, ma si verifica in alcune stampanti 3D in resina. si può vedere vuoti nelle parti interne o alcune caratteristiche non sviluppate., di solito con forme a cratere, superfici ruvide, spigoli vivi o uno strato di resina indurita sul fondo del serbatoio della resina.

si verifica solo su stampanti SLA quando una parte del pezzo aderisce al fondo del serbatoio resina e blocca parzialmente il laser di polimerizzazione o la sorgente luminosa, impedendole di raggiungere lo strato successivo. E la soluzione può essere:

  • Detriti o danni al serbatoio della resina. Bisognerà vedere se sono solo resti che si possono rimuovere filtrando la resina e pulendo il serbatoio oppure se sono danni che ti costringeranno a sostituire il serbatoio.
  • Può anche essere dovuto all'uso di resine Standard torbide. Prova un altro tipo di resina in questo caso.
  • Controllare le superfici ottiche, che non siano sporche o contaminate. Questo potrebbe anche causare questo problema.
  • È probabile che possa anche essere dovuto a un problema di orientamento o supporto del modello 3D. Deve essere rivisto nella progettazione CAD.

Buchi o tagli

quando sono apprezzati orifizi (come piccoli tunnel attraverso il pezzo) o tagli in alcune regioni, può essere dovuto a diverse cause:

  • Detriti sulla superficie del serbatoio della resina o sulla finestra ottica o su altre superfici ottiche. Questo ti costringerà a pulire la parte interessata per risolvere il problema.
  • Graffi o imperfezioni sulla superficie del serbatoio resina o su qualsiasi elemento ottico. Ciò renderebbe necessaria la sostituzione dell'elemento graffiato.

Le crepe compaiono nel primo strato

Se apprezzi una specie di crepe aperte o branchie nel primo strato, come se ogni linea stampata si staccasse dalla linea adiacente o si staccasse dalla base:

  • L'altezza del primo strato è troppo alta. Regola la piattaforma di costruzione.
  • La temperatura del primo strato è troppo bassa. Imposta la temperatura corretta per il materiale che stai utilizzando.
  • Se nessuno dei precedenti, aumenta la larghezza della linea del primo livello.

Pelado

El nudo è un difetto nelle stampanti a resina. Formano una specie di squame o profili orizzontali che sporgono dalle superfici del pezzo. Alcuni possono staccarsi dal pezzo durante il processo di stampa, altri rimangono attaccati. Quelli che si staccano possono galleggiare nel serbatoio della resina e bloccare l'esposizione, causando la rottura di altri strati. La tua soluzione passerebbe attraverso:

  • La resina è scaduta.
  • Danni, detriti o torbidità nel serbatoio della resina. Controllare/sostituire il serbatoio e la resina del filtro.
  • Flusso di resina limitato da uno scarso orientamento del modello o da supporti troppo densi.

Rugosità o eruzione cutanea

È probabile che tu veda parti finite con ruvidezza della superficie, come grinze, rifiniture irregolari, protuberanze su uno o più lati del pezzo, ecc. Questo problema delle stampanti in resina è dovuto a:

  • Resina scaduta.
  • Danni, detriti o torbidità nel serbatoio della resina. Controllare/sostituire il serbatoio e la resina del filtro.
  • Flusso di resina limitato da uno scarso orientamento del modello o da supporti troppo densi.
  • Superfici ottiche contaminate da pulire.

Sovracompressione

Il termine sovracompressione descrive un difetto causato nelle parti stampate in resina. Si verifica quando lo spazio tra la piattaforma di costruzione e lo strato elastico, o film flessibile, del serbatoio della resina si riduce e provoca il gli strati iniziali sono troppo sottili, quindi sembreranno schiacciati. Inoltre, rende più difficile separare il pezzo dalla base, o lasciare basi piatte e bordi più corti del normale. Per risolvere questo problema, controlla il posizionamento della pellicola.

Mancanza di adesione nella stampante 3D in resina

Quando le impronte sono parzialmente o completamente separate dalla base la stampa indica che c'è un problema di adesione. Qualcosa che potrebbe essere causato da:

  • Una piastra in resina polimerizzata sul fondo del serbatoio (mancanza di piena adesione) da rimuovere.
  • Stampa senza una base o una superficie adatta.
  • Il primo strato di presa è troppo piccolo per sostenere il peso della parte.
  • Danni, detriti o torbidità nel serbatoio della resina. Filtra, pulisci o cambia resina.
  • Superfici ottiche contaminate da pulire.
  • Spazio eccessivo tra la base di stampa e lo strato elastico o film elastico del serbatoio resina.

Sagome sulla base di stampa (stampante 3D in resina)

È probabile che a volte ti sia imbattuto sagome dei pezzi stampate sulla base di stampa. Uno strato o un resto con una forma aderente alla base e che il resto della parte non si stampa o potrebbe essersi staccato ed essere nel serbatoio della resina. In questi casi, le cause comuni sono:

  • Superfici ottiche contaminate da qualche tipo di sporco, detriti o polvere. Tieni presente che sebbene queste particelle possano bloccare il raggio, i primi strati di solito hanno un processo di polimerizzazione più lungo, quindi è possibile che si formino questi primi strati e non il resto della parte.
  • Può anche essere dovuto a detriti, danni o torbidità nel serbatoio della resina.
  • Controllare anche le condizioni della finestra in acrilico del serbatoio della resina.
  • E lo specchio principale.

La vite di livellamento ha raggiunto il suo limite

È probabile che quando provi a livellare la base scoprirai che il la vite di regolazione ha raggiunto il suo limite in una delle sue direzioni di marcia. In tal caso è possibile recuperare un po' di corsa svitando la vite che va a contatto con il fine corsa dell'asse Z. Prestare attenzione alla base se è di vetro, poiché l'ugello potrebbe cadere improvvisamente e rompersi.

Interpreta i codici di errore della stampante 3D

Se vedi un file codice di errore sullo schermo Il display LCD della stampante potrebbe non fornire dati sufficienti per identificare il problema. Inoltre, ogni marca e modello può avere codici di errore diversi. Pertanto, per interpretare il codice è necessario leggere il manuale del proprio modello nella sezione risoluzione dei problemi.

Ulteriori Informazioni


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.