Portenta H7: tutto quello che c'è da sapere su questa piattaforma

Potenza H7

Al Consumer Electronics Show di Las Vegas sono state presentate grandi innovazioni tecnologiche. Arduino ha anche approfittato di mostrare alcune delle sue armi nascoste che schiererà. E non è passato inosservato tra smartphone, smart TV, veicoli elettrici e dispositivi domotici IoT. La novità è stata chiamata Potenza H7 ed era al centro dell'attenzione per gli amanti della famosa piattaforma di sviluppo.

È vero che Arduino si è concentrato finora sul mercato educativo e per i maker o amanti del fai da te. Anche i loro piatti contrassegnati Pro possono essere utilizzati anche in questo ambiente di consumo per determinati progetti. Anche se è vero che ci sono alcuni progetti professionali che hanno utilizzato Arduino come base ...

Ma ora vanno un po 'oltre con Portenta H7 e l'hanno progettato soprattutto pensando ai professionisti. Quelle persone o aziende che desiderano sviluppare progetti hardware in modo rapido e robusto applicazioni industriali.

Cos'è Portenta H7?

Scheda di sviluppo Potenza H7 ostenta il suo nome e integra un hardware piuttosto potente. Con funzionalità wireless integrate (già integrate), funzionalità per eseguire script scritti in Python e JavaScript e caricati con risorse. Tutto per un prezzo di 89.90€. Essendo nuovissimo potete già ordinarlo, visto che è in preordine sul sito ufficiale di Arduino.

Sebbene sia un prezzo che può essere alquanto costoso per i produttori e il settore dell'istruzione, questi non sono esclusi dal suo utilizzo. Inoltre, ce ne sono altri schede di sviluppo e SBC che hanno prezzi simili o addirittura superiori.

Sì, le qualità di Portenta H7 rendono questa scheda molto diversa dagli Arduino tradizionali. Ed è che il settore a cui è diretto lo richiede, dal momento che alcuni chip MCU a 8 bit non sarebbero sufficienti, né alcune limitazioni di altre schede della famiglia. Nell'industria sono necessari microcontrollori un po 'più potenti.

Un'altra caratteristica che lo rende particolarmente interessante è che non solo può essere programmato con linguaggi di alto livello come quelli sopra menzionati e attività in tempo reale, ma supporta anche AI (intelligenza artificiale) con TensorFlow, pur mantenendo operabilità a bassa latenza grazie al suo hardware ottimizzato. Ad esempio, sarebbe possibile eseguire codice compilato per Arduino insieme a MicroPython e mantenere i kernel in comunicazione tra loro.

Usa un formato Portenta Carrier Board per trasformare l'H7 in un formato eNUC, cioè un potente minicomputer che potrebbe fare tutto ciò che fai ora con Arduino e altro, come l'utilizzo di algoritmi di visione artificiale per un meccanismo di volo automatico, mantenendo il controllo di basso livello di un motore, timoni, ecc.

In breve, una piastra appositamente progettata per l'industria o come materiale di laboratorio, la capacità di utilizzare visione computerizzata, PLC, interfacce utente pronte per l'industria, controllo robot, dispositivi per applicazioni critiche, alta velocità di avvio (ms).

2 core in parallelo

Chip Portenta H7

Il processore centrale del Potenta H7 è un dual-core STM32H747 di STMicroelectronics. Chip progettati in Francia della famiglia STM-32 che raggruppano microcontrollori basati su ARM a 32 bit all'interno del die. In questo caso, i core di elaborazione scelti sono il Cortex M7 che funziona a 480 Mhz e un Cortex M4 che funziona a 240 Mhz.

Questi due core sono comunicato tramite un meccanismo chiamato Remote Procedure Call che consente chiamate di funzioni senza interruzioni sull'altro processore. Entrambi i processori condividono le periferiche e possono eseguire:

  • Schizzi dell'IDE di Arduino proprio come farebbe un'altra scheda Arduino. Lo farà su ARM Mbed OS. Si tratta di un sistema operativo integrato per questa piattaforma utilizzato nei dispositivi IoT con Cortex-M.
  • Puoi anche correre app native per Mbed.
  • Codice MicroPython e JavaScript tramite un interprete di queste lingue interpretate.
  • Y TensorFlow Lite.

Acceleratore grafico

Un'altra delle caratteristiche incluse in Portenta H7, e anche una delle più sorprendenti, è la possibilità di collegare la scheda con un monitor esterno, come se fosse un computer. In questo modo, ti consente di creare il tuo computer embedded dedicato con la propria interfaccia utente.

E perché ciò sia possibile a GPU su chip all'interno dell'STM32H747. In questo caso si tratta di un Chrom-ART Accelertor, con i propri codificatori e decodificatori per JPEG.

Pinout

Pinout Portenta H7

Ha un gran numero di pin a tua disposizione da programmare e utilizzare per i tuoi progetti. Portenta H7 ha Pini 80 connessione ad alta densità sulla scheda. Ciò conferisce alla scheda una buona scalabilità e una grande flessibilità in termini di applicazioni e possibili aggiornamenti necessari. Saranno compatibili con molti dei file elementi elettronici visto su questo blog e altro ancora.

connettività

La scheda madre Portenta H7 include anche la connettività WiFi e Bluetooth, per poterlo connettere a reti per interoperare con altri elementi. Pertanto, non avrai bisogno di moduli aggiuntivi come altre schede Arduino. Naturalmente, supporta anche altre interfacce come UART, SPI, Ethernet, I2C, connessione multiuso tramite USB-C (Display Port per monitor, alimentazione per dispositivi OTG, ...), ecc.

Maggiori dettagli sull'hardware

Portenta H7 (identificato anche dal nome in codice H7-15EUNWAD) viene fornito con quanto segue:

  • 8 MB di memoria SDRAM
  • 16 MB NÉ di memoria flash
  • Fisica Ethernet 10/100
  • USB HS
  • Chip crittografico NXP SE050C2, per la sicurezza
  • Modulo Murata 1DX per WiFi / Bluetooth
  • Antenna esterna
  • Connettore DisplayPort su USB-C
  • Alimentazione con alimentatore da 5 V (i circuiti funzionano a 3.3 V)
  • Supporto per batterie Li-Po Single Cell, 3.7 V, 700 mAh minimo
  • Intervallo di temperatura di funzionamento compreso tra -40 e 85 ° C
  • Testa MKR per scudi industriali
  • Interfaccia telecamera a 8 bit fino a 80 Mhz
  • ADC / DAC integrato
  • Consumo energetico in modalità stand-by 2.95 μA (Backup SRAM OFF, RTC / LSE ON)

Schede tecniche e documentazione aggiuntiva

Se hai bisogno di maggiori dettagli sul Portenta H7 e sui suoi componenti, puoi scaricarli documenti o schede tecniche ha contribuito:


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.