Come sapere se abbiamo una scheda Raspberry Pi originale

Le schede Raspberry Pi stanno diventando sempre più facili da trovare. Grazie ai grandi negozi e contatti che la Raspberry Pi Foundation sta facendo. Ma è vero che quando navighiamo in Internet troviamo schede di prezzi diversi e con immagini un po 'diverse da quelle che sono solitamente i Raspberry Pi. Ciò significa che le schede non sono originali, ma sono copie o non sono realmente schede Raspberry Pi e vogliono venderle con quel nome.

Finora non sono apparse grandi vendite di false schede Raspberry Pi, ma esistono. Ecco perché ti diremo come sapere se abbiamo una scheda Raspberry Pi originale o meno.

Prima di tutto dobbiamo conoscere l'origine del piatto. Le prime schede Raspberry Pi dicevano "Made in China", ma in seguito la produzione si spostò nel Regno Unito e in modelli come Raspberry Pi 3 o 2 troveremo da una parte l'impronta del "Made in UK".

La scheda Raspberry Pi originale ha sempre un SoC Broadcom

Il secondo elemento che dobbiamo guardare è la serigrafia della fragola e il copyright di Raspberry Pi. Questi elementi sono importanti e tutti gli ultimi modelli di targhe originali ce l'hanno, ma è qualcosa che può anche essere contraffatto. Lo stesso non accade con la stampa del SoC. Broadcom è il SoC Raspberry Pi ufficiale, quindi qualsiasi altro SoC indica che stiamo affrontando un falso. Non solo troveremo il logo ufficiale Broadcom ma di seguito troveremo un codice che inizierà con le lettere BCM.

I sigilli di CE e FCC sono elementi che dobbiamo anche considerare. L'acronimo CE indica che non sono solo distribuiti in Europa ma che rispettano tutti i requisiti di qualità dell'Unione Europea, la scheda originale Raspberry Pi lo rispetta, quindi dobbiamo trovare il sigillo. Dobbiamo anche trovare il numero di identificazione FCC, qualcosa che non riguarda i cittadini europei ma quello la scheda originale Raspberry Pi lo fa.

Differenziare una scheda Raspberry Pi originale da una falsa è qualcosa di facile, ma è anche qualcosa che normalmente non esaminiamo e che può causarci problemi, come una configurazione impropria, un progetto fallito o semplicemente che la scheda brucia a causa della scarsa potenza gestione. In ogni caso, sembra che dobbiamo essere vigili se non vogliamo essere fregati Non pensi?


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.