Raspberry Pi vs server NAS: tutto ciò che devi sapere

Raspberry Pi vs server NAS

Se stai pensando usa i server NAS, allora dovresti sapere che hai diverse opzioni a portata di mano. Dall'utilizzo di un Raspberry Pi con un supporto di archiviazione, che si tratti della scheda SD stessa o di una memoria USB esterna, configurata per fungere da servizio di archiviazione di rete, all'utilizzo di un servizio di archiviazione cloud di un provider, come l'hosting elastico di Webempresa, tramite hardware Soluzioni NAS.

Come un server web, server NAS possono essere molto utili al giorno d'oggi. Sia per archiviare dati a cui puoi accedere da qualsiasi luogo in qualsiasi momento, sia per utilizzarli per backup o copie di backup, come il tuo archivio multimediale e molto altro. La versatilità è massima, ma dovresti conoscere meglio le soluzioni esistenti in modo da poter scegliere quella migliore per le tue esigenze ...

Cos'è un server?

cos'è un server?

È importante sapere cos'è un server? Quindi sai che non tutti si trovano in grandi data center, ma puoi anche implementarlo sul tuo PC, sul tuo Raspberry Pi e persino su un dispositivo mobile.

In informatica, un server non è altro che un computerindipendentemente dalle sue dimensioni e potenza. Questo computer sarà costituito dalle parti essenziali di qualsiasi apparecchiatura, nonché da un sistema operativo e da un software che serve a fornire un servizio (da cui il nome). Ad esempio, puoi avere server NAS dedicati per l'archiviazione di rete, server Web per ospitare pagine, server di autenticazione, ecc.

Qualunque sia il servizio fornito dal server, ci saranno altri dispositivi che si collegheranno ad esso per beneficiare del servizio che forniscono (modello client-server). Questi altri dispositivi sono noti come client e possono anche provenire da uno smartphone, una Smart TV, un PC, ecc.

Come distribuire i server

modello di server client

Il modello client-server è un concetto semplice, in cui un server aspetterà sempre che uno o più client effettuino una richiesta. Ma detto server può essere implementato in vari modi:

  • diviso: di solito si riferisce a un hosting, o web hosting, condiviso. Cioè, dove sono ospitati diversi siti Web e che di solito sono di proprietà di proprietari diversi. Cioè, l'hardware del server (RAM, CPU, spazio di archiviazione e larghezza di banda) è condiviso.
    • Vantaggi: di solito sono più economici se condivisi con altri. Non hai bisogno di elevate conoscenze tecniche, è facile iniziare.
    • Svantaggi: non è così versatile e per alcune applicazioni può mancare il controllo. Essendo condivisi, i benefici potrebbero non essere i migliori.
    • Per cosa? Possono essere ottimi per blog o siti Web di avvio con meno di 30.000 visite al mese. Anche per i portali di piccole imprese.
  • VPS (Virtual Private Server): stanno diventando sempre più popolari. Fondamentalmente è un computer "frammentato" in vari server virtuali. Cioè, una macchina fisica le cui risorse sono distribuite tra più macchine virtuali. Questo li lascia tra il condiviso e il dedicato. Cioè, ogni utente può avere un sistema operativo per sé, e risorse (vCPU, vRAM, storage, rete) che non dovrà condividere con nessuno, potendo gestire il VPS come se fosse dedicato.
    • Vantaggi: fornisce stabilità e scalabilità. Avrai accesso root al server (alla tua trama). Puoi installare o disinstallare qualsiasi software tu voglia. In termini di costo, sono più economici di quelli dedicati.
    • Svantaggi: la gestione, l'applicazione delle patch e la sicurezza saranno a tuo carico. Se sorgono problemi, dovrai anche risolverli, quindi hai bisogno di conoscenze tecniche maggiori di quelle condivise. Pur essendo più versatile di quello condiviso, continua ad avere alcune limitazioni rispetto a quello dedicato.
    • Per cosa? Ottimo per le piccole e medie imprese che desiderano ospitare il proprio sito Web o servizi.
  • Dedicato: in essi avrai il controllo dell'ambiente, senza "fastidiosi vicini". Ciò significa che avrai la macchina che fa per te, potendo gestirla come vuoi e costruire l'infrastruttura di cui hai bisogno.
    • Vantaggi: altamente personalizzabile, pieno accesso e controllo sul server, garantisce la disponibilità di tutte le risorse per te, migliora la privacy e la sicurezza, prestazioni stabili e prevedibili.
    • Svantaggi: sono più costosi e saranno necessarie risorse tecniche per gestirli. Hanno bisogno di una manutenzione regolare.
    • Per cosa? Ideale per app Web, siti di e-commerce e servizi con traffico elevato.
  • Proprio: i precedenti erano tutti server forniti da una società cloud. Tuttavia, puoi anche avere il tuo server. Questo può avere grandi vantaggi, dal momento che sarai il proprietario dell'hardware, massimizzando la privacy e la sicurezza dei tuoi dati. Per avere il proprio server, si potrebbe fare, come ho detto prima, utilizzando qualsiasi PC, dispositivo mobile e persino un Raspberry Pi. Naturalmente, se hai bisogno di qualcosa di più potente, dovresti acquistare server come quelli forniti da aziende come HPE, Dell, Cisco, Lenovo, ecc., Per creare il tuo "data center", qualunque sia la dimensione ...
    • Vantaggi: sarai il proprietario del server, quindi avrai il pieno controllo. Anche durante il ridimensionamento o la sostituzione di componenti hardware.
    • Svantaggi: dovrai occuparti di tutti gli inconvenienti che possono sorgere, riparazioni, manutenzioni, ecc. Inoltre, questo comporta un aumento dei costi, sia acquistando l'hardware e le licenze necessarie, sia il consumo di elettricità che la macchina potrebbe avere, e pagando l'IPS se hai bisogno di una banda larga più veloce.
    • Per cosa? Può essere utile per organizzazioni, aziende e governi che necessitano del controllo totale dei dati o per utenti che desiderano impostare qualcosa di molto specifico e non lasciare i propri dati nelle mani di altri.

Potrebbe esserci varianti all'interno di questi, in particolare per i servizi e le strutture fornite da alcuni provider attuali, come i servizi gestiti in modo da non doversi preoccupare di nulla, soluzioni di sicurezza, semplici installatori per installare sistemi operativi o software senza conoscenza, ecc.

Tipi di server

Tipi di server NAS

Nella sezione precedente hai potuto conoscere i modi per implementare un server, tuttavia possono anche essere catalogati a seconda del tipo di servizio preso in prestito:

  • Server web: Questo tipo di server è molto popolare. La sua funzione è quella di ospitare e organizzare le pagine Web in modo che i client, con browser Web o crawler, possano accedervi tramite protocolli come HTTP / HTTPS.
  • File server: quelli che servono per memorizzare i dati dei clienti in modo che possano essere caricati o scaricati attraverso la rete. All'interno di questi server ci sono molti tipi, come server NAS, server FTP / SFTP, SMB, NFS, ecc.
  • Server di posta elettronica: i servizi che questi forniscono è quello di implementare protocolli di posta elettronica in modo che i clienti possano comunicare, ricevere o inviare messaggi di posta elettronica. Ciò si ottiene tramite software per implementare protocolli come SMTP, IMAP o POP.
  • Server di databaseSebbene possano essere catalogati all'interno di file, questo tipo memorizza le informazioni in modo gerarchico e ordinato in un database. Alcuni software per implementare un database sono PostgreSQL, MySQL, MariaDB, ecc.
  • Server di gioco: è un servizio specificamente dedicato a fornire quanto necessario ai clienti (giocatori) per poter giocare in modalità multiplayer online.
  • Server proxy: funge da interfaccia di comunicazione nelle reti. Fungono da intermediari e possono essere utilizzati per filtrare il traffico, controllare la larghezza di banda, condividere il carico, memorizzare nella cache, anonimizzare, ecc.
  • Server DNS: il suo obiettivo è fornire un servizio di risoluzione dei nomi a dominio. Cioè, per non dover ricordare l'IP del server a cui vuoi accedere, cosa noiosa e poco intuitiva, dovrai solo usare il nome host (dominio e TLD), come www.example, es e il DNS del server cercherà nel suo database l'IP corrispondente a quel nome di dominio per consentire l'accesso.
  • Server di autenticazione: servono a fornire servizi per l'accesso a determinati sistemi. Di solito sono costituiti da un database con le credenziali dei clienti e. Un esempio di ciò è LDAP.
  • Altro: Ce ne sono altri, inoltre molti servizi di hosting offrono una combinazione di molti di questi. Ad esempio, ci sono alloggi che ti forniscono database, e-mail, ecc.

Server NAS: tutto quello che devi sapere

Server NAS

I Server NAS (Network Attached Storage) sono dispositivi di archiviazione collegati alla rete. Con questo puoi avere un mezzo per ospitare i dati e averli a tua disposizione in qualsiasi momento. Questo tipo di server può essere implementato utilizzando software su una moltitudine di dispositivi, come un PC, un dispositivo mobile, un Raspberry Pi, pagando un servizio di cloud storage e persino acquistando il proprio NAS (su cui mi concentrerò in questa sezione ).

Questi server NAS avranno anche CPU, RAM, memoria (SSD o HDD), sistema I/O e il proprio sistema operativo. Inoltre, nel mercato puoi trovarne alcuni focalizzati sugli utenti domestici e altri per ambienti aziendali con capacità e prestazioni maggiori.

El funzionamento di questi server è semplice da capire:

  • sistemaNota: i server NAS dispongono di hardware e sistema operativo che eseguiranno tutte le funzioni in modo trasparente per il client. Cioè, quando il cliente decide di caricare, cancellare o scaricare dati, si occuperà di tutti i passaggi necessari per farlo, offrendo una semplice interfaccia al cliente.
  • immagazzinamento: puoi trovarli con slot diversi. In ciascuno degli slot è possibile inserire un supporto di memorizzazione per espanderne la capacità, sia esso un HDD o un SSD. I dischi rigidi compatibili sono esattamente identici a quelli che usi sul tuo PC convenzionale. Tuttavia, esistono serie specifiche per NAS, come la Western Digital Red Series o Seagate IronWolf. Se desideri una gamma business, hai anche WD Ultrastar e Seagate EXOS.
  • Rosso: Ovviamente per essere accessibile dai client, deve essere connesso alla rete. O tramite cablaggio Ethernet o tecnologia wireless.

Cosa posso fare con un NAS?

 

Server NAS

Avere server NAS ti consente di avere il tuo "cloud" di archiviazione privato, che può avere grandi vantaggi. Tra i applicazioni in primo piano sono:

  • Come supporto di archiviazione di rete: puoi usarlo per archiviare tutto ciò di cui hai bisogno, ad esempio, salvare le tue foto dal tuo dispositivo mobile, usarlo come una galleria online di file multimediali, il tuo servizio di streaming simile a Netflix che ospita i tuoi film e serie preferiti (Plex può gestire questo , Kodi,…), eccetera.
  • Cuocere: potrai fare copie di backup dei tuoi sistemi nel tuo NAS in modo semplice. In questo modo avrai sempre un backup a portata di mano e ti assicurerai che i tuoi dati si trovino su un server conosciuto.
  • condividi: puoi usarlo per condividere tutti i tipi di file con i tuoi amici e familiari, o con chi vuoi. Carica solo ciò che vuoi condividere e puoi dare accesso ad altri client in modo che possano accedervi o scaricarlo.
  • Hosting: puoi anche usarlo come host web per salvare il tuo sito lì. Tuttavia, tieni presente che i server NAS saranno limitati alla larghezza di banda della tua rete. Cioè, se non hai una linea veloce e altri accedono al NAS, vedrai notevoli cali di prestazioni. Con le fibre ottiche questo è notevolmente migliorato.
  • Altro: Esistono anche server NAS che possono fungere da server FTP, per ospitare un database e alcuni includono anche funzioni per VPN.

Come scegliere i migliori server NAS?

Server NAS

Quando acquisti i tuoi server NAS, dovresti prestare attenzione ad alcuni caratteristiche tecniche Per assicurarti di aver fatto un buon acquisto:

  • Hardware- È importante avere una CPU con buone prestazioni e una discreta quantità di RAM per una maggiore agilità. Dipenderà da quanto sarà fluido questo servizio, anche se tutto dipenderà un po' dalle tue esigenze specifiche.
  • Alloggiamenti / Stoccaggio: prestare attenzione al numero e al tipo di alloggiamenti (2.5″, 3.5″,…) che l'interfaccia già possiede (SATA, M.2,…). Alcuni server NAS supportano l'installazione di un numero maggiore di dischi rigidi per ridimensionare la capacità (1 TB, 2 TB, 4 TB, 8 TB, 16 TB, 32 TB,...). Ci sono anche quelli con la possibilità di configurare sistemi RAID per la ridondanza dei dati. E ricorda che è importante optare per dischi rigidi specifici per NAS, che sono ottimizzati per supportare carichi e tempi di attività più elevati:
  • Connessione di rete: un altro fattore da tenere in considerazione per collegare al meglio il tuo server con i client.
  • Sistema operativo e app: ogni produttore solitamente mette a disposizione il proprio sistema, e una serie di app e funzioni proprietarie. Generalmente, il modo in cui ti muovi nei menu e le opzioni che hai a portata di mano dipenderà da questo. Varia a seconda del fornitore.
  • Le migliori marche- Alcune marche di server NAS altamente consigliate sono Synology, QNAP, Western Digital e Netgear. Alcuni consigli per l'acquisto sono:

Raspberry Pi: il coltellino svizzero per i maker

Raspberry Pi 4

Una soluzione economica per i server NAS se non hai grandi esigenze è utilizzare il tuo SBC per implementarne uno. Il Raspberry Pi ti permette di avere il tuo NAS economico a casa. Avrai solo bisogno di:

  • Un lampone Pi.
  • Connessione a Internet.
  • Supporto di archiviazione (potresti utilizzare la scheda di memoria stessa o un supporto di archiviazione USB collegato al tuo Pi. Potrebbe essere un disco rigido USB esterno o una pendrive ...
  • Software per implementare il servizio. Puoi scegliere tra diversi progetti, anche open source, come ownCloud, NextCloud, ecc.

Vantaggi e svantaggi del Raspberry Pi rispetto ai server NAS dedicati

vantaggi e svantaggi

Se decidi di usufruire dei vantaggi dei server NAS, dovresti valutare i vantaggi e gli svantaggi che può avere la sua implementazione tramite un Raspberry Pi:

  • Vantaggi:
    • barato
    • Basso consumo energetico
    • Apprendimento durante la procedura di distribuzione
    • Dimensioni compatte
  • Svantaggi:
    • Limiti delle prestazioni
    • Limiti di archiviazione
    • Difficoltà di installazione e manutenzione
    • Necessità di averlo sempre connesso alla rete e all'alimentazione (consumo)
    • Poiché non è un dispositivo NAS dedicato, potrebbero verificarsi problemi se si desidera utilizzare SBC per altri progetti

En conclusioneSe hai bisogno di un servizio NAS temporaneo molto semplice ed economico, il Raspberry Pi sarà il tuo miglior alleato in modo da non dover investire troppi soldi. D'altra parte, per servizi con maggiore capacità di archiviazione, stabilità, scalabilità e prestazioni, allora è meglio acquistare il proprio server NAS o assumere un servizio di archiviazione cloud ...


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

test di ingleseProva il catalanoquiz spagnolo