Tipi di circuiti elettrici esistenti

tipi di circuiti elettrici

Una moltitudine di Componenti elettronici su questo blog, così come molti altri articoli su strumenti, software, progetti, ecc. Sarebbe anche interessante fare un passo avanti e mostrare tipi di circuiti elettrici per i principianti che iniziano nel mondo dell'elettronica e dell'elettricità.

Nella vita di tutti i giorni molti di questi circuiti vengono utilizzati quasi senza accorgersene, dai dispositivi mobili che usi tutti i giorni, a quando premi l'interruttore nella tua stanza per accendere o spegnere la luce, fermandoti per tante altre applicazioni. Per capire un po' meglio come funziona tutto questo, ti consiglio di leggere questa guida...

Che cos'è un circuito?

Un circuito È tutto quel percorso o percorso completo e chiuso attorno al quale qualcosa circola. Ad esempio, puoi avere un circuito da corsa, attraverso il quale girano veicoli da competizione; un circuito idraulico, attraverso il quale circolerà del fluido; o un circuito elettrico, attraverso il quale circola corrente elettrica.

Per poter circolare, hai bisogno di un mezzo corretto, oltre ad una serie di elementi che lo consentono. Ad esempio, in un ippodromo ti servirà un percorso, per quello idraulico ti servirà un condotto, e per quello elettrico un conduttore che porti la corrente.

Che cos'è un circuito elettrico?

Se ci concentriamo su un circuito elettrico, è quel percorso o percorso attraverso il quale scorre una corrente elettrica. Questo percorso può essere più o meno lungo e con più o meno elementi.

Ad esempio, uno dei file la maggior parte dei circuiti di base quello che di solito viene dato come esempio è solitamente una batteria, con un interruttore e una lampadina o un motore. Questo è il più elementare, mentre ce ne sono altri molto più complessi, come gli impianti elettrici di un edificio o i circuiti di un dispositivo elettronico.

Naturalmente, in questo tipo di circuito elettrico, ci sarà una serie di grandezze associate. I più basilari li abbiamo già introdotti quando analizziamo legge di Ohm: tensione, intensità e resistenza.

Circuito elettronico

Sicuramente ti chiedi la differenza tra elettricità ed elettronica, o tra circuito elettronico e circuito elettrico. In linea di massima un circuito elettrico può essere utilizzato per entrambi i casi, anche se quando si specifica e si parla di circuito elettronico si fa generalmente riferimento a circuiti in corrente continua.

Ad esempio, si parla di circuito elettrico quando si parla dell'impianto elettrico di una casa (corrente alternata) e di un circuito elettronico (corrente continua) quando si fa riferimento a un PC.

Tuttavia, per essere molto più concreto:

  • Eléctrico: quando il flusso di corrente è controllato da determinati attuatori, come interruttori, interruttori, ecc. In questi circuiti di solito non ci sono elementi attivi, solo elementi passivi (resistenza, condensatore, trasformatore, diodo, ecc.)
  • electrónico: quando il flusso di corrente è controllato da un altro segnale elettrico. Ad esempio, con un transistor a cui viene applicata una tensione di gate per consentire o meno il flusso tra source e drain. Cioè, per essere chiamato come tale, dovrebbe contenere almeno un elemento attivo.

In altre parole, il circuito elettronico è quello in cui l'elettricità è in grado di controllare l'elettricità. Ma in entrambi possono esserci diversi componenti che possono essere comuni: transistor, diodi, lampadina o LED, resistori, bobine/induttanze, condensatori, ecc.

Tipi di circuiti elettronici

I tipi di circuiti elettronici a seconda di come sono posizionati gli elementi sono:

  • In serie: quel circuito in cui due o più carichi (lampadina, led, motore, transistor, ...) sono collegati in serie tra loro, cioè uno dopo l'altro. Facendo scorrere la corrente attraverso i componenti del circuito in un unico percorso.
  • In parallelo: in questo caso sarebbe quando i componenti sono collegati in parallelo. Cioè, ci saranno diversi percorsi attraverso i quali la corrente potrebbe fluire. In questo caso, se uno degli elementi in serie smettesse di funzionare, il resto potrebbe continuare a ricevere energia.
  • Mixto: sono i più frequenti, e mescolano sia elementi in serie che elementi in parallelo.

Se partecipiamo com'è il circuito o il layout? che l'elettricità viaggia, è possibile distinguere tra:

  • Chiuso: è quel circuito il cui percorso permette la circolazione di corrente , rendendo il valore del flusso di corrente dipendente dal carico.
  • Aperto: quando c'è un elemento difettoso o un conduttore tagliato, o qualche elemento (come un interruttore), impediscono il flusso di corrente.
  • Corto circuito: si chiama cortocircuito il fenomeno in cui entrambi i poli (+ e -) si uniscono, provocando l'arresto del circuito. Questo può accadere perché c'è qualche elemento conduttivo tra le piste o i cavi conduttori, perché l'isolamento che isola i conduttori si è deteriorato, ecc.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.