Cos'è Arduino?

Scheda Arduino Tre

Abbiamo tutti sentito parlare del Progetto Arduino e delle sue ripercussioni positive per il mondo Hardware, ma la verità è che pochi sanno esattamente cos'è Arduino e cosa possiamo fare con una scheda del genere o cosa comporta esattamente il Progetto Arduino.

Al giorno d'oggi è molto facile da ottenere una scheda arduino, ma avremo bisogno di sapere e avere qualcosa di più di una semplice scheda Hardware a cui collegare alcuni cavi e alcune lampadine a LED.

Di cosa si tratta?

Il progetto Arduino è un movimento hardware che cerca la creazione di un PCB o di un circuito stampato che aiuti qualsiasi utente a creare e sviluppare progetti di elettronica finale e funzionale. Così il piatto Arduino non è altro che una scheda PCB che possiamo replicare tutte le volte che vogliamo senza dover pagare una licenza o dipendere da un'azienda per il suo utilizzo e / o creazione.

Questo movimento (Progetto Arduino) mira alla creazione di Hardware totalmente Libero, ovvero ogni utente può costruire le proprie schede e renderle completamente funzionanti, funzionali almeno quanto le schede che possiamo acquistare.

Il progetto è nato nel 2003 quando diversi studenti dell'Istituto IVREA cercavano un'alternativa alle schede con microcontrollore BASIC Stamp. Questi piatti costano più di $ 100 per unità, un prezzo elevato per qualsiasi studente. Nel 2003 compaiono i primi sviluppi che hanno un design libero e pubblico ma il cui controller non soddisfa l'utente finale. Sarà nel 2005 quando arriverà il microcontrollore Atmega168, un microcontrollore che non solo alimenta la scheda ma rende anche accessibile la sua costruzione, raggiungendo oggi i cui modelli di scheda Arduino possono costare $ 5.

Come è nato il tuo nome?

Il progetto prende il nome da un'osteria nei pressi dell'Istituto IVREA. Come abbiamo detto, il progetto è nato nella calura di questo istituto che si trova in Italia e vicino a quell'istituto, c'è un'osteria studentesca chiamata Bar di Re Arduino o Bar del Rey Arduino. In onore di questo posto, i fondatori del progetto, Massimo Banzi, David Cuartielles, Tom Igoe, Gianluca Martino e David Mellis, hanno deciso di chiamare le schede e il progetto Arduino.

Bar di Re Arduino

Dal 2005 ad oggi, il progetto Arduino non è stato privo di polemiche su leader e diritti di proprietà. Quindi, ci sono vari nomi come Genuino, che era il marchio ufficiale delle piastre Project vendute al di fuori degli Stati Uniti e dell'Italia.

In cosa è diverso da Raspberry Pi?

Molti utenti confondono la scheda Raspberry Pi con le schede Arduino. Poiché per i più inesperti e estranei all'argomento, entrambe le tavole possono sembrare uguali, ma nulla è più lontano dalla verità. Arduino è una scheda PCB che ha un microcontrollore, ma Non ha processore, nessuna GPU, nessuna memoria ram e nessuna porta di uscita come microhdmi, wifi o bluetooth questo ci permette di trasformare la scheda in un minicomputer; ma Arduino è una scheda programmabile nel senso che possiamo caricare un programma e l'hardware utilizzato eseguirà quel programma: o qualcosa di semplice come accendere / spegnere una lampadina a LED o qualcosa di potente come la parte elettronica di una stampante 3D.

Quali modelli di piatti esistono?

Le schede del progetto Arduino si dividono in due categorie, la prima categoria sarebbe la scheda semplice, una scheda PCB a microcontrollore y la seconda categoria sarebbero gli scudi o le piastre di estensione, schede che aggiungono funzionalità alla scheda Arduino e che dipendono da essa per il suo funzionamento.

Arduino Yun

Tra i modelli di schede Arduino più popolari ci sono:

    • Arduino UNO
    • Arduino Leonardo
    • Arduino MEGA
    • Arduino Yun
    • Arduino DUE
    • Arduino Mini
    • Arduino Micro
    • Arduino Zero
      ...

E tra i modelli di scudo Arduino più popolari o utili ci sono:

    • Scudo GSM Arduino
    • Arduino Proto Shield
    • Scudo motore Arduino
    • Scudo WiFi Arduino
      ....

Sia le piastre che gli scudi sono i modelli di base. Da qui troveremo kit e accessori che avranno lo scopo di far sviluppare ad Arduino una funzione più specifica come il progetto CloneWars che crea kit per trasformare una scheda Arduino MEGA in una potente stampante 3D.

Di cosa abbiamo bisogno per farlo funzionare?

Sebbene possa sembrare illogico o strano, affinché una scheda Arduino funzioni correttamente, avremo bisogno di due elementi: potenza e software.

Innanzitutto è ovvio, se utilizzeremo un componente elettronico, avremo bisogno di energia che può essere estratta da una fonte di alimentazione o direttamente da un altro dispositivo elettronico grazie al suo ingresso usb.

Otterremo il software grazie all'IDE Arduino che ci aiuterà a creare, compilare e testare i programmi e le funzioni che vogliamo che la nostra scheda Arduino abbia. Arduino IDE è un software gratuito che possiamo ottenere questo web. Sebbene possiamo utilizzare qualsiasi altro tipo di IDE e software, la verità è che si consiglia di utilizzare Arduino IDE poiché Ha la massima compatibilità con tutti i modelli ufficiali del Progetto Arduino e ci aiuterà a inviare tutti i dati del codice senza alcun problema..

Alcuni progetti che possiamo realizzare con una scheda Arduino

Ecco alcuni dei progetti che possiamo realizzare con una semplice targa di questo progetto (indipendentemente dal modello che scegliamo) e che sono alla portata di tutti.

Il gadget più famoso di tutti e quello che ha dato maggior fama al progetto Arduino è senza dubbio stampante 3d, in particolare il modello Prusa i3. Questo gadget rivoluzionario si basa su un estrusore e una scheda Arduino MEGA 2560.

Dopo il successo di questo progetto, sono nati due progetti paralleli quello sono basati su Arduino e relativi alla stampa 3D. Il primo di loro sarebbe uno scanner di oggetti 3D usando un piatto Arduino UNO e il secondo è un progetto che utilizza una scheda Arduino per riciclare e creare nuovo filamento per stampanti 3D.

Il mondo IoT è un'altra delle nicchie o aree in cui Arduino ha un gran numero di progetti. Arduino Yún è il modello preferito per questi progetti che fa diventare intelligenti serrature elettroniche, sensori di impronte digitali, sensori ambientali, ecc., Insomma un ponte tra Internet e l'elettronica.

Conclusione

Questo è un piccolo riassunto del progetto Arduino e delle schede Arduino. Un piccolo riassunto che ci dà un'idea di cosa siano questi piatti, ma come abbiamo detto i loro inizi risalgono al 2003 e da allora, i piatti Arduino è cresciuto non solo in termini di prestazioni o potenza, ma anche nei progetti, storie, controversie e fatti infiniti che rendono Arduino un'ottima opzione per i nostri progetti di hardware gratuito o semplicemente per qualsiasi progetto relativo all'elettronica.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.